Dicembre.

Alcune persone ti lasciano qualcosa dentro,
alcune persone ti lasciano solo forfora sul sedile
altre malattie sessuali,ricordi confusi e nostalgia.

Per alcune persone,ti convinci che sia utile perdere molto tempo,
ed allora insisti perché pensi che siano uniche,che siano un segno.
Quando cominci a dubitare che siano completamente pazze,qualcosa
dentro te ,ti convince che forse potresti in qualche modo cambiarle.

Ti accorgi di non potercela fare,e non sai nemmeno come arrivi a ciò.
La strada ha mille deviazioni,e porta in un suolo luogo.
Tutte le scelte non possono che essere sbagliate.Non esiste quella giusta.
Non resta che un vaffanculo.
Per ricominciare.
Ancora ed ancora.

Annunci

Lascia un commento

For Emma

Lascia un commento

Lettera d’amore precario.

Ormai da 4 mesi,ti vedo ogni giorno.Dalla mia posizione ti osservo spesso e spesso il tuo sguardo ha incrociato il mio.

Questo mondo precario,ci ha fatto incontrare.Non ricordo di essermi presentato o di averti stretto la mano.

Poi,non ricordo più come,abbiamo anche parlato,ma di cose futili,senza che nulla di veramente mio potesse trasparire.

Probabilmente non hai nemmeno mai dato una particolare attenzione a quel che dicevo,e lo comprendo.E’ legittimo.

Non è mia intenzione esprimere i miei rimorsi,purtroppo sono consapevole che se anche potessi tornare indietro non cambierebbe assolutamente nulla.

L’imperfezione della situazione,dell’ambiente,del tempo che viviamo,del mio pensiero attuale e probabilmente del tuo,mi ha impedito di conoscerti veramente.

A volte mi sono sentito stupido.Un po’ deluso o rancoroso.Quel silenzio,il mio silenzio era un macigno.

Avrei voluto-avrei potuto.Ma come dicevo non ci sono rimorsi validi.Io credo che esista solo la fortuna,

e se la fortuna non ha voluto che io ti mostrassi qualcosa di profondo e ammirevole,io non posso che prenderne atto e tacere.

Vorrei solo dirti che mi spiace di averti mostrato il peggio di me stesso.Forse in una situazione diversa questo sarebbe

stata un’arma a mio favore.Avrei potuto poi stupirti mostrandoti quanto sensibile e delicato sia il mio animo,avrei potuto

sottolineare come quella mia stupida ruvidezza fosse dettata dalla mia timidezza nei tuoi confronti.

E’ così profondamente stupido,a 30 anni affermare qualcosa del genere.

Ma come ti dicevo non era mia intenzione parlare di sensi di colpa,come in fondo sto facendo.

La verità è che non so come fare.Non è nemmeno colpa della fortuna.

Forse,sono semplicemente ferito,mi sento perso e confuso.

Non riesco più ad amare veramente qualcuno o qualcosa.

Non sarei in grado di darti molto più che silenzi.

E forse in fondo è meglio così.

Vorrei averti incontrata 10 anni fa.

Lascia un commento

Questo mi serve da promemoria.Per quando di nuovo mi innamorerò.

Lettera ad una amica.

Date: Tue, 15 Dec 2009 21:07:21 +0100
Ciao.Devo ammettere di avere le mie colpe,e sentirsele sopra non è facile..
Ce l’ho messa tutta per rovinare un anno con una persona.Sono un coglione.La amo con tutto me stesso,ma forse solo con il cuore,la mia mente e la mia impulsività hanno rovinato tutto..
Un giorno ,circa un mese fa,c’è stato un mio sclero. Dopo aver fatto una passeggiata in una zona di montagna,le chiesi di seguirmi,perchè volevo vedere tra la boscaglia cosa c’era.Lei si rifiutò di seguirmi,dicendo che non aveva le scarpe adatte.Io le dicevo che la stradina era buona,ma lei nulla,non volle scendere a vedere.
E così io sono sceso nel fiume poco più sotto.Avevo un nervoso incredibile.
Devo dire che il motivo sembra stupido,ma per me era una mancanza di fiducia e siccome in quel periodo ero stressato da altre cose e inoltre,lei da un po’ mi sembrava moscia.
Mentre tornavamo a casa in macchina non le ho rivolto la parola fino a quando siamo tornati a Cagliari,e mi vergogno molto a raccontarlo a te,che capirai questa cosa più di chiunque altro perché le hai vissuta in prima persona.
Insomma(mi sento una merda **),le ho detto di fronte alla porta di ridarmi le mie cose perchè l’avrei lasciata.Non credo che lo avrei mai fatto veramente.Non ci sarei mai riuscito.Perchè non credo si possa lasciare una persona quando solamente a guardarla o pensarla mi innamoro di lei ancora di più.

Quando è scesa con una scatola con le mie cose,credo di aver ritrovato la ragione e di aver capito che cazzata stavo facendo.Ho cambiato idea.Allora siamo andati in macchina e c’è stato un fiume di lacrime per entrambi.Ora dirti tutto quello che è successo in quella macchina non è possibile,per questioni ti spazio.
Ma io le ho detto di perdonarmi e che da allora sarei cambiato.Lei mi ha accennato che ultimamente aveva dei dubbi sulla nostra relazione ma alla fine però abbiamo deciso di andare avanti.
Il peso che ho sentito in quei giorni su di me era tanto,sapevo di aver sbagliato ed aver rovinato sicuramente tutto,ma volevo guardare avanti così abbiamo continuato a vederci…

Le cose sono andate avanti con alti e bassi.Si, devo ammettere che lei è stata sempre un po’ fredda,ma non ci sono più state discussioni significative ed io ce l’ho messa tutta per darle qualcosa di nuovo.Poi la settimana scorsa è tornata al suo paese per studiare.Mi ha detto “ti amo” prima di partire,ed io in quel ti amo ho ritrovato tutto quello che pensavo di aver perduto..
La settimana è continuata così tranquilla con i soliti messaggi poi l’altra notte mi manda un sms,le avevo chiesto come andava lo studio e lei mi ha detto che aveva qualche difficoltà a causa di alcuni pensieri che ha.Così è partito il discorso.Ha detto che è tornata a ****** anche perchè voleva stare lontana da me e poi mi ha detto che su quel “ti amo” che mi ha detto aveva molti dubbi…

Puoi immaginare la mia reazione.Ti dirò che non mi sono offeso, abbiamo parlato tranquillamente però io i miei problemi li ho.Non sto mangiando nulla e sto dormendo poche ore.
Non so che fare.So che magari non mi lascerà così ma il fatto che qualcosa quel giorno sia andato via,è un peso che mi sta uccidendo.
Ho commesso un errore e non so come farmi perdonare,ci sto provando ma forse non basta e non basterà.Non so cosa fare,ho paura di diventare pesante,di opprimerla.
Sto evitando di dirle come sto in realtà mi sento un macigno addosso..
Ti parlai una volta di quando ci stavo insieme da poco,che non sapevo nemmeno io se ero innamorato di lei perchè pensavo ancora spesso a *****,ma ho superato quel momento abbastanza in fretta eppure nemmeno la vedevo..
In definitiva ho commesso tanti errori,son andato via dal lavoro credendo di ritrovarlo ed invece sono ancora qui..Per due-tre mesi ho dovuto viaggiare per vederla,all’inizio andava pure bene,restavo due giorni a dormire con lei poi le coinquiline si sono lamentate e abbiamo dovuto cambiare i programmi…
Questo ha influito cazzo avrei preferito dare pure il culo a lavoro piuttosto che starle lontano…
Ora non so cosa succederà,io vorrei pure partire per lavoro e poi tornare ad aprile direttamente a Cagliari.Ma se fino a pochi giorni fa ero convinto ora non lo sono più.Ho paura che partire potrebbe spingerla a lasciarmi e ho paura che restare mi farà impazzire dalla voglia di vederla…
E dire che ho titubato fino all’ultimo prima di uscire con lei,avevo paura di innamorarmi,dell’amore…E’ pur vero che tra alti e bassi ho vissuto il periodo più bello della mia vita ma non voglio che finisca ho bisogno di lei.
Scusa,spero di non farti schifo e di non averti ricordato brutte cose,anche se sarà stato inevitabile.
Ti abbraccio.

, , , , , , ,

Lascia un commento

Cose della terra.

Cosa importa se tutto tace?
Se il silenzio si espande come una macchia e non si muove nulla.
Tutto immobile ,post atomico.
Per non somigliarvi?
Per non somigliarti?
Forse.
In ogni caso qui c’è bisogno di rumore.

Lascia un commento

Qualcosa da dire.

Dentro a milioni di stelle c’è un vizio
mi spinge al collasso
la caduta non viene attenuata
annegherò come un sasso.

Spingo i miei desideri in fondo
mi abbasso e schivo
mentendo,continuo
non guardo intorno
non guardo interno
mentendo ,respiro per me stesso
mentendo a me stesso

Supino mi volto verso il precipizio
è il nulla a cui appartengo che mi reclama.

E’ in vendita la merce,ma non posso acquistarla.

1 Commento

B&G

(e poi un giorno sentirsi così:
Sweet 17, sour 29
And I can’t explain myself
What I’d hoped to find
You were all so kind
When I was near)

Lascia un commento